Cthulhu wins, you lose…

Dopo aver presentato le ultime novità del mondo d20 occupiamoci di alcune interessanti novità e come s’intuisce dal titolo, ben due riguardano i grandi antichi 🙂

Blue Rose

Blue Rose è un fantasy romantico, un sottogenere che privilegia le tematiche sociali, le relazioni sentimentali e le emozioni dei protagonisti rispetto a generi “più avventurosi” come lo Sword and Sorcery. Blue Rose è stata la prima ambientazione “inclusiva” per cui non solo svariati png sono dichiaratamente LGBT ma il regno base dei pg, Aldis, è estremamente progressista, accettando il matrimonio gay e mantenendo una visione molto egualitaria in netto contrasto con l’avversario Jarzon, una teocrazia stile chiesa medievale. La nuova edizione di Blue Rose uscirà per Fantasy age, un sistema generico cui avevo accennato tempo addietro.

Cthulhu wins, you lose...

Cthulhu Apocalypse

Il 2 Novembre del 1936 le stelle erano nella posizione giusta e i grandi antichi, risorti dagli abissi del tempo e dello spazio stanno schiacciando quello che resta dell’umanità. Questo manuale che raccoglie alcune delle più belle avventure di Sulle Tracce di Cthulhu è diviso in due parti: nella prima il narratore potrà costruire la sua personale apocalisse fornendo inoltre regole specifiche per gestirle mentre il resto del manuale raccoglie due avventure divise in 8 scenari che permetteranno ai nostri sfortunati eroi di tentare di sopravvivere in questo mondo apocalittico. Le illustrazioni sono di Alessandro Alaia, che aveva collaborato in passato con la Janus Design.

Cthulhu wins, you lose... 5

Undying

Undying è un espansione diceless incentrato sui vampiri.per il PbA, il sistema di Dungeon World e Apocalypse World.  Il sistema si baserà su 4 aspetti: sangue, umanità, status e favori che potranno essere scambiati o “venduti” in un continuo saliscendi che erodendo l’umanità dei pg li spingerà sempre più verso scelte difficili, trasformandoli nei mostri che sono realmente.1)La somiglianza con le tematiche del Masquerade, credo che siano volute e siano un modo per permettere ai fan del PbA di giocarciL’autore, molto coraggiosamente, ha lasciato la versione testuale libera da scaricare per cui se siete interessati potete dargli un occhiata. Qui trovate i playbooks e qui il sistema vero e proprio.

Leggi anche:  Sei manuali in cerca di master: l'Alba di Cthulhu

Cthulhu wins, you lose... 2

World War Cthulhu: Cold War

Quest’ambientazione per il richiamo di Cthulhu mischia il genere lovercraftiano con la guerra fredda, utilizzando i grandi clichè del genere spionistico alla Le Carrè. Gli anni 70 sono un ambientazione molto interessante e i pg, si ritroveranno coinvolti in una ragnatela dove amici e nemici non sono così evidenti, immischiati in missioni che forse potrebbero essere utili per l’umanità oppure per forze più antiche dell’uomo. L’aspetto interessante è che oltre al manuale base ci saranno anche alcune espansioni come degli scenari introduttivi per il master e un manuale per i giocatori con trucchi e consigli per immergersi in questo gioco politico/spionistico senza rimanere schiacciato.

Cthulhu wins, you lose... 1

Chiudiamo con l’annuncio dell’uscita in italiano per merito della Wyrd del gdr della Guardia dei Topi (Mouse Guard), basato sull’omonima serie di fumetti, edita in italiano dalla Panini. L’ambientazione, nonostante la presenza dei topi come protagonisti, è molto dura: la Guardia dei Topi è un ordine di “moschettieri/ranger” con il compito di proteggere il loro piccolo mondo a costo della vita e il sistema è costruito appositamente per rendere le loro difficoltà e il loro eroismo.

Cthulhu wins, you lose... 4

Ti è piaciuto l'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Facebook!

Seguici su Twitter !

Note    [ + ]

1.La somiglianza con le tematiche del Masquerade, credo che siano volute e siano un modo per permettere ai fan del PbA di giocarci

4 Comments

  • Carrellata di titoli davvero golosi, non ce n’è uno che non mi incuriosisca per qualche motivo. Visto che si può già dargli una sbirciata omaggio, credo che approfondirò subito Undying, grazie per la segnalazione 😉

  • Aspe Ma Blu rose non quel gioco d20 system considerato un D&D “effeminato” e fatto male su certe cose perché non aveva regole sociali?Che era Editto della Rose e Poison?

    • La prima edizione di Blue Rose era per il True 20, un regolamento che era una versione semplificata del d20 system, uscito 10 anni fa. Il true 20 era secondo me, un buon sistema anche con alcuni difetti ma sfortunatamente la Green Ronin, non ci volle investire troppo e quindi il regolamento andò a morire presto. L’ambientazione è un fantasy romantico, un genere che ha avuto un notevole successo con il pubblico femminile e presumo che “l’effeminato” sia riferito a un genere che si rivolgeva più a un pubblico femminile che maschile (stiamo naturalmente parlando per generalizzazioni). Il fantasy romantico non è il mio genere come gusti ma credo che allargare il pubblico dei giocatori anche a fasce di solito escluse non sia una cosa negativa….

Che cosa ne pensi?