Un manuale per domarli e nel buio incatenarli (terra di mezzo per D&D5ed)

La notizia dell’anno nel campo del gioco di ruolo è certamente l’incontro fra il gdr fantasy per eccellenza D&D e l’ambientazione fantasy per antonomasia, la Terra di Mezzo.

La cubicle che produce l’Unico Anello l’ottimo gdr dedicato all’opera Tolkieniana ha annunciato l’uscita imminente (questa estate) di una linea per D&D5ed, dedicata proprio alla terra di mezzo.

Per ora non ci sono molte notizie a riguardo se non che il nostro Nepitello sarà il consulente creativo dietro a questa linea e che l’Unico Anello continuerà a essere supportato.

Superata la mia reazione iniziale

anche soltanto perchè pochi giorni fa avevo pubblicato un articolo sull’Unico Anello che ora è scaduto come uno Yogurt 🙁 (lo prenderò come un buon epitaffio) cerchiamo di valutare un attimo quali sono le prospettive di questa nuova linea.

Il problema sarà evitare di rovinare l’ambientazione perchè, a mio giudizio, D&D mal si sposa con il mondo Tolkieniano. D&D fa molto bene se stessa ma ha problemi con ambientazioni autonome come dimostrano i pessimi risultati delle varie conversioni al d20 system di Elric, 7th Sea, Deadlands passando per Cthulhu,etc che hanno fatto a gara a chi faceva peggio. Questo non vuol dire che sia impossibile ma certamente bisognerà fare un bel lavoro.

è anche vero che a parte alcuni fan duri e puri, la maggior parte di noi giocatori ambisce al

magico tour nelle Terre di Mezzo

per cui basterà evitare di scrivere orrori tremendi. Inoltre dal punto di vista economico sarà comunque una gallina dalle uova d’oro.

Per il resto c’è poco da dire: la Cubicle ha una buona reputazione e i suoi manuali hanno sempre ottenuto ottime recensioni per cui si può essere moderatamente ottimisti. Questa estate scopriremo perciò finalmente di che livello è Gandalf 🙂

Ti è piaciuto l'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Facebook!

Seguici su Twitter !

Che cosa ne pensi?