Action, Combattimento, Consigli, House Rules

Lo Zen e l’arte giapponese di tirare i dadi

Come ogni manga va letto da destra a sinistra.

è un incidente che capita spesso: in piena ispirazione si descrive un azione fighissima e spettacolare e quei fottuti figli di putt…. i dadi ti tradiscono o comunque il tiro di dado non coincide quasi mai con la descrizione, creando situazioni imbarazzanti e spezzando spesso la sospensione dell’incredulità. Una soluzione semplice e molto zen, utilizzato dai gdr cartacei giapponesi1)I gdr cartacei giapponesi sono poco conosciuti in italia e solo recentemente hanno cominciato a essere tradotti in inglese ma hanno delle idee veramente innovative, spesso in anticipo rispetto ai loro equivalenti americani e da alcuni gdr indie è quella di dichiarare soltanto le linee generali, per esempio attacco, tirare i dadi e dopo descrivere l’azione. Hai fatto un 20? Puoi sbizzarrirti nella descrizione e fare il “figo”. Hai tirato un 2? Rapido e passa la palla all’altro giocatore 🙂

L’immagine sopra è tratta da Quickstart, un manga che ha come protagoniste un gruppo di giocatrici

Ti è piaciuto l'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina!

Seguici su Twitter !

Note    [ + ]

1. I gdr cartacei giapponesi sono poco conosciuti in italia e solo recentemente hanno cominciato a essere tradotti in inglese ma hanno delle idee veramente innovative, spesso in anticipo rispetto ai loro equivalenti americani