Harry Potter e il critico naturale

La saga di Harry Potter è certamente l’ambientazione urban fantasy più famosa ed è spontaneo immaginarla come ambientazione per un gdr cartaceo, magari per introdurre i giocatori più giovani. Non esistono gdr ufficiali, per il veto della Rowling, ma fortunatamente si possono trovare numerose versioni non ufficiali.

diagon-alley-closer-look

Quello che mi ha colpito di più è Broomstix del talentuoso designer indie Sorensen, che in questo caso ha scritto però un gdr molto classico, veramente essenziale e minimalista (solo 16 pagine), perfetto come introduzione al gdr per i più giovani. Tra l’altro graficamente è carino, cosa che non dispiace mai.

Un gdr adatto a essere utilizzato per Harry Potter e costruito espressamente per introdurre al gioco di ruolo le bambine1)non deve sorprenderci poiché avendo il gioco di ruolo oramai quarantanni, il numero di giocatori che sono genitori o addirittura nonni e che sentono l’esigenza di avere dei gdr introduttivi per i loro figli o nipoti è molto elevatoè Witch Girls adventures. Dei gdr presentati in questo post è l’unico non amatoriale, e quindi non gratuito.

Ho avuto la fortuna di trovare chi ha già fatto questo tipo di ricerca, e qui potrete trovare ben tre conversioni per Harry Potter:
1) Una per Gurps, veramente enciclopedica
2) Una per il d20 system
3) Una amatoriale

seminar_6

Il titolo del mio post è ripreso da una divertente fan fiction: Harry Potter e il 20 naturale in cui un mago di D&D 3.5 arriva per errore a Hogwarts. La fan fiction prende in giro bonariamente lo stereotipo del giocatore power player e meta giocoso che spesso allieta le nostre serate ludiche.

concludo il mio post segnalandovi un eccellente blog: appunti sparsi di una nerd. Consiglio sopratutto questa serie di post, molto curati, dedicati all’araldica, sicuramente utili per chi ama costruire la propria ambientazione.

Ti è piaciuto l'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Facebook!

Seguici su Twitter !

Note    [ + ]

1.non deve sorprenderci poiché avendo il gioco di ruolo oramai quarantanni, il numero di giocatori che sono genitori o addirittura nonni e che sentono l’esigenza di avere dei gdr introduttivi per i loro figli o nipoti è molto elevato

3 Comments

  • Oh ma quale onore!

    Per quanto riguarda il post, qualche secolo fa (conta che andavo ancora al liceo) ci divertimmo a creare schede per i vari mostri di HP (tipo il platano picchiatore) e a regolamentare il vari oggetti presenti nella saga per D&D 3.X

    Se le ritrovo te le invio 🙂

  • C’era anche il mio Accio! che vanta ben tre avventure. Devo risistemare i link perchè quelli del blog al momento non funzionano… E un giorno andarlo a ripescare e modernizzarlo, magari neutralizzandolo dal copyright… Troppi giochi da giocare e troppo poco tempo per farlo 😉

Che cosa ne pensi?