Ci pensa rocco a masterizzare
Analisi

Ci pensa Rocco a fare il master

Lo stereotipo del giocatore di ruolo è quello del nerd “sfigato”: la realtà è ben differente e Vin Diesel, giocatore di D&D, ne è certamente la controprova, dimostrando che il gioco di ruolo è un’attività che può attirare chiunque.

vindieselmkUn giocatore particolare è certamente Zak Sabbath1)è un nome d’arte. Il vero nome è Zak Smith, che di lavoro fa il porno attore giocando nel tempo libero a D&D con le “colleghe di lavoro” e gestendo un blog Old School, “playing D&D with Pornstars”, dal titolo “furbo”che però è tra i migliori in circolazione, rivelandosi molto dotato come blogger e anche come designer, grazie a Vornheim un supplemento, dalla grafica molto carina e retrò, che descrive una città, in stile Weird fantasy, alla China Mieville per intendersi, con una quantità d’idee e spunti notevole, tenuto conto che è un librettino di 64 pagine, dimostrando che le dimensioni non “contano”.

Vornheim è tra i migliori manuali Old School sulla piazza, perchè scritto da un master per altri master, come dimostra la peculiare impaginazione che permette di trovare le informazioni molto velocemente. Non a caso Zak Sabbath è stato chiamato come consulente dalla Wizards per D&d 5ed.

Quest’anno ha ottenuto un altro grande successo con Red and Pleasant Land, un avventura vincitrice di ben 4 Ennies Awards, il più famoso premio per il gdr, addirittura battendo in una categoria “best Writing” il favorito D&D 5ed.

Ci pensa rocco a masterizzare 4

Ci pensa rocco a masterizzare 2

Zak Sabbath è certamente una delle menti più brillanti del panorama del gioco di ruolo e anche uno delle più polemiche come dimostrano i numerosi scontri con l’ambiente indie e con parte di quello “femminista”. Concludo, ritornando su Vin Diesel che non solo gioca a D&D ma è un fottu.. Old Schooler come ha fatto ironicamente notare in quest’intervista:

Domanda: Is it true you’re really into Dungeons and Dragons?

VIN: No. I never play D&D. For some reason, they thought that I played D&D for 20 years. They thought that I spent years playing Barbarians, Witchunters, The Arcanum. They thought I played D&D back in the ’70s when it’s just the basic D&D set. They thought I continued to play D&D when it became Advanced Dungeons and Dragons. They thought I played D&D when there were only three books – the “Player’s Handbook,” the “Monster’s Manual” and the “Dungeon Master’s Guide.” They thought I played D&D as it continued onto the Unearthed Arcanum, Oriental Adventures, Sea Adventures, Wilderness Adventures. THEY thought I played D&D at the time when “Deities and Demigods” was the brand new book. THEY thought I played D&D when I used to get up to a place called The Complete Strategist in New York.

Ti è piaciuto l'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina!

Seguici su Twitter !

Note    [ + ]

1.è un nome d’arte. Il vero nome è Zak Smith

5 comments on “Ci pensa Rocco a fare il master

    1. si è vero ma per una buona causa 🙂 ha scritto dei manuali veramente eccellenti.

  1. bell’articolo, sinceramente mi piacerebbe essere master in un gruppo di ragazze come nelle foto, ma devo confessare che non lo sapevo chi era zack sabbath, grazie

Comments are closed.